Come ottenere un prestito dall’INPS se si è pensionati

INPS sede di Napoli

Sei un pensionato? Scopri come ottenere un prestito dall’INPS.

Come forse già sapete per i pensionati è possibile richiedere un prestito anche all’INPS e non solo a banche e istituti specializzati. Oggi vi spiegheremo meglio come funziona e quali sono i requisiti necessari per farlo.

A chi chiedere informazioni

Potete chiedere informazioni presso gli uffici più vicini a voi: INPS Napoli, Avellino o Latina, oppure controllare il sito web ufficiale. Qui troverete una scheda informativa dedicata alla cessione del quinto della pensione, con tutte le informazioni per chi vuole richiedere questo prestito impegnando in cambio un quinto della propria pensione, per la sua restituzione.

Richiesta OnLine

Potrete portare a termine questa operazione anche online, seguendo la procedura guidata. Infatti potrete presentare la vostra istanza di prestito, compilando un modulo. In questo modo eviterete di dovervi recare presso le sedi INPS della vostra città.

Per farlo sarà necessario che abbiate a disposizione il codice personale PIN . Inoltre è necessario disporre ed indicare il conto corrente sul quale viene accreditato la vostra pensione mensile.

Se l’INPS approverà la vostra richiesta, l’importo del prestito verrà accreditato in automatico sul conto corrente, mentre la ritenuta mensile corrispondente al piano di ammortamento verrà applicata sulla vostra pensione, appena la pratica sarà conclusa.

La cessione del quinto

Il “quinto” in questione è quello della pensione. Infatti se siete pensionati potete chiedere un prestito a INPS, o a enti accreditati e convenzionati con INPS, e avere la possibilità di estinguerlo con la cessione del quinto della pensione.

Significa che il prestito che richiederete potrete rimborsarlo con una quota pari al massimo al quinto della pensione, addebitato automaticamente dalla vostra pensione.

Come si restituisce

L’INPS calcolerà l’addebito mensile detraibile automaticamente dalla vostra pensione, in base al prestito che vi è stato concesso.

C’è per una tutela per i pensionati che chiedono un prestito: infatti gli istituti di credito devono sottoscrivere una convenzione che regola il tasso di interesse, a cui anche INPS ha aderito.

Inoltre, dal 2016 i pensionati INPS possono utilizzare un ulteriore servizio, chiamato “quota cedibile”, per simulare il calcolo della quota cedibile della pensione, al netto di trattenute.

Speriamo che questo articolo vi sia stato utile per capire come ottenere un prestito dall’INPS.